November 2017
M T W T F S S
« Oct    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Recent Comments

    Intervento dell’on. BALDELLI sull’ordine dei lavori e per richiami al Regolamento

     

    Baldelli

     

    Intervento dell’on. BALDELLI del 10/09/2013   sull’ordine  dei  lavori  e  per  richiami  al Regolamento 

     

    On. SIMONE BALDELLI

     

    Signor Presidente,

     

    intervengo giusto per chiarire e anche per tutelare in qualche modo quella che è la posizione dei Questori e quanto già espresso dalla Presidenza. Non è che in un contesto in cui ci sono deputati che vanno sul tetto della Camera, srotolano striscioni o si comportano in Aula come vi comportate voi, mostrando cartelli e facendo tutto quello che non prevede il nostro Regolamento, o lo vieta, il problema sono i questori. Il problema è chi si comporta contro il Regolamento. Allora, siccome questo è il quadro d’insieme, siccome si stanno cominciando a esaltare politicamente, attraverso un comportamento fuori dal Regolamento, delle posizioni che qualcuno non è in grado di mantenere in questa Assemblea con una certa dignità, evidentemente qualcuno fa più bella figura sul tetto che non in quest’Aula, Presidente. Allora, vogliamo sottolineare il fatto che i Questori, così come la Presidenza, hanno il compito, complesso e difficile, di far svolgere le sedute in maniera ordinata, dando ordine ai nostri lavori e permettendo a tutti l’espletamento del mandato parlamentare in quest’Aula. La Presidenza ha il dovere di far andare avanti le sedute nella maniera più seria ed equilibrata possibile, tant’è vero che prima ha provveduto a richiedere ai commessi e ai questori di togliere i cartelli ai colleghi del MoVimento 5 Stelle. Tra l’altro, questo è stato impedito da un comportamento che ha messo in difficoltà gli stessi commessi, che per tutelare l’incolumità dei colleghi del MoVimento 5 Stelle sono dovuti entrare addirittura tra i banchi.

    Insomma, io credo che questo, insieme al resto, Presidente, debba essere oggetto di una valutazione molto attenta e severa. E mi permetto una valutazione personale, Presidente: non è un problema di costi, è un problema di dignità e di comportamenti in quest’Aula, al di là delle posizione politiche, perché i colleghi del MoVimento 5 Stelle non sono né più bravi né più intelligenti di quelli, ad esempio, di SEL, che pur non essendo favorevoli alla proposta di modifica costituzionale, sono stati in Aula e hanno rappresentato la propria posizione senza fare alcun genere di pagliacciate.

    Evidentemente questo è possibile. Evidentemente qualcuno ha la possibilità di esprimere le proprie opinioni seriamente in quest’Aula senza il bisogno di violare il Regolamento o di turbare l’ordine delle sedute. Quando si è forti si è anche consapevoli delle proprie argomentazioni. È di tutta evidenza, Presidente, che questi atteggiamenti fanno trasparire la debolezza di alcune argomentazioni sostenute in maniera tutt’altro che competente in quest’Aula, e lo abbiamo visto tutti.

    [...]

     Signor Presidente, io la prego di impedire all’onorevole Di Battista di infangare l’onorabilità del mio gruppo politico.

    Presidente BOLDRINI

    Questo è stato già richiamato.

    On. SIMONE BALDELLI

    Questo è un suo dovere, Presidente ! E nel fare questo…

    Presidente BOLDRINI

    Certo. Ho già detto… ho già intimato di non offendere. Prego, onorevole Baldelli: vada avanti.

    On. SIMONE BALDELLI

    E nel fare questo, Presidente, io spero che ella riesca a mantenere un atteggiamento costantemente imparziale rispetto a tutti i gruppi.

    Presidente BOLDRINI

    È quello che sto facendo !

    On. SIMONE BALDELLI

    Questo atteggiamento, Presidente, è assolutamente offensivo in quest’Aula. Al di là del paragone con i colleghi del PD, perché non è offensivo Presidente, che si sia meglio o peggio dei colleghi del PD: è grave il fatto che l’onorevole Di Battista si possa alzare a dare dei ladri a dei colleghi qui dentro.
    È grave ed è vergognoso, sia che lo faccia nei confronti del PdL, sia che lo faccia nei confronti del PD, sia che lo faccia nei confronti di qualunque altro partito. Questo non è un asilo infantile. Presidente, l’Aula va presieduta con fermezza e serietà, ed è una serietà che lei deve mantenere, assolutamente, Presidente, di fronte a questo genere di atteggiamenti.
    Purtroppo il caos che si è creato, grazie al fatto che questo atteggiamento è stato in qualche modo consentito, mi ha impedito di capire se lei ha richiamato già all’ordine adeguatamente l’onorevole Di Battista, se gli ha già tolto la parola o meno, perché la situazione, come vede bene, ha già preso una certa piega molto, molto antipatica.
    Valutiamo, Presidente, sull’andamento dei nostri lavori e sulle successive sanzioni, che questo genere di atteggiamenti non possa diventare una costante dei lavori di quest’Aula e debba diventare l’eccezione. È necessario che questo genere di comportamento venga sanzionato in maniera effettiva, efficace e sistematica dall’Ufficio di Presidenza quando si riunisce e dalla Presidenza di turno quando la Presidenza di turno prende atto di questo atteggiamento.

    Presidente BOLDRINI

     Onorevole Baldelli, lei sa che io non mi tiro indietro rispetto alle mie responsabilità e sa anche che abbiamo comunque un Ufficio di Presidenza che si riunirà presto per decidere delle misure. Ho richiamato il deputato Di Battista a non usare un linguaggio improprio e a non offendere i colleghi in alcun modo, né tantomeno i gruppi parlamentari. Stia tranquillo che non gli sarà consentito di nuovo. Adesso, se non vi dispiace, colleghi, abbiamo una lista di interventi e dovremmo continuare i nostri lavori.