November 2017
M T W T F S S
« Oct    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Recent Comments

    Brunetta a Boldrini: Approfondimenti su Sappada prima di arrivo pdl in aula

     

    Il presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta – anche in seguito alla lettera del Consiglio regionale del Veneto della scorsa settimana – ha inviato una missiva alla presidente della Camera, Laura Boldrini, in merito alla vicenda del comune di Sappada. Nel testo della lettera il capogruppo azzurro a Montecitorio formula alcune osservazioni, in vista degli approfondimenti e delle valutazioni in corso presso la Presidenza e la Commissione Affari costituzionali. “Secondo la Corte costituzionale – scrive Brunetta – l’art. 132 della Costituzione che prevede il distacco di uno o più Comuni da una Regione onde aggregarli ad un’altra, stabilisce ‘che ciò avvenga solo attraverso un procedimento speciale, plurifasico, aggravato dal previo svolgimento di due adempimenti ulteriori rispetto a quelli legislativi ordinari’. La giurisprudenza della Corte costituzionale – sottolinea – attribuisce all’espressione ‘sentiti i Consigli regionali’, affermando il carattere ‘solenne’ e ‘specifico’ del coinvolgimento delle Regioni interessate, attraverso la richiesta di un ‘parere’, se ne deve necessariamente dedurre che non può ritenersi sufficiente la mera ‘mozione’ n. 149 del 2012, autonomamente adottata dal precedente Consiglio regionale del Veneto. Data la rilevanza che la giurisprudenza costituzionale attribuisce al coinvolgimento dei Consigli regionali all’interno del procedimento di cui all’art.132, secondo comma, della Costituzione, si deve ritenere che non sia in alcun modo sufficiente la semplice mozione n. 149 del 2012 approvata dal Consiglio regionale, che era rivolta non ad esprimere il parere di cui all’art.132, secondo comma, bensì a impegnare la Giunta regionale.E’ invece necessario che il Governo preceda ad attuare quello specifico e solenne coinvolgimento della Regione, ribadito dalla Corte costituzionale, attraverso una formale richiesta di parere, così dando modo al Consiglio regionale del Veneto di potersi esprimere con piena consapevolezza su ‘tutti gli interessi locali implicati nella operazione – e, pertanto, non solo di quelli di cui sono portatori gli abitanti dei Comuni oggetto del distacco’. Il presidente Brunetta si augura, infine, che il tema venga approfondimento nelle prossime settimane e che siano chiariti i passaggi costituzionali per andare avanti con una proposta di legge così delicata per la regione Veneto.